I gerani sono tra le piante più diffuse sui balconi, perchè regalano sempre delle fioriture belle da vedere. Inoltre è una pianta facile da coltivare in vaso ma esistono alcune regole che ci permettono di avere una fioritura più bella e più duratura.

Il geranio è una pianta dalla fioritura estiva e per questo motivo ha bisogno di molto sole per permettere al fiore di formarsi e aprirsi. E’ importante anche cimare la pianta ovvero tagliare con le dita le estremità dello stelo principale: questa procedura è consigliata due settimane dopo il trapianto in vaso, quando la pianta presenta otto o nove foglie. Elimina solo le tre o quattro foglie presenti sulla parte superiore.

Un’altra fase fondamentale è quella chiamata di rottura: si effettua in genere un mese dopo aver cimato il geranio e consiste nel tagliare o eliminare le estremità degli steli laterali lasciando cinque nodi in ciascuno. Da cianscun taglio nasceranno due nuovi steli e questo farà in modo di moltiplicare la possibilità di fioritura.

L’ultimo passaggio consiste nell’eliminazione dei boccioli: si tratta di scegliere se ottenere dalla pianta molti fiori o ottenerne meno ma molto più grandi. In questo caso devi sostenere lo stelo con una mano e con l’altra eliminare tutti i boccioli presenti tranne quello più alto. Ricordati di annaffiarlo con moderazione e di tenerlo sempre esposto al sole.