Il fondo vasca normalmente si sporca e quindi bisogna rimuovere tutta quella sporcizia, come foglie, terriccio, capelli, insetti e polvere che si depositandosi sul fondo guastano la bellezza della nostra bella piscina e inquinando l’acqua. La pulitura può avvenire o attraverso un robot, quei particolari aspiratori automatici che eseguono tutto il lavoro in maniera autonoma, oppure usando la più economica ma comunque efficiente spazzola aspirafango. In questa pagina vediamo come si elimina lo sporco usando per l’appunto la spazzola aspirafango.

Il loro uso è molto semplice: il tubo va immerso nell’acqua con la spazzola aspirafango e l’asta già inseriti, poi l’altra estremità del tubo va inserita nel foro di uscita di uno skimmer o in un apposito attacco. A questo punto, se non c’è molta aria nel tubo, la spazzola aspirafango dovrebbe già funzionare. Nel caso però la pompa abbia preso troppa aria, allora bisogna togliere il tubo dallo skimmer o dall’apposito attacco, aspettare che la pompa smaltisca l’aria, e ricominciare daccapo. Se si vuole dare più potenza alla spazzola aspirafango, allora bisogna chiudere gli altri skimmer, o tutti gli skimmer nel caso il tubo sia collegato ad apposito attacco. Infatti gli skimmer, sul loro fondo hanno spesso una specie di sportellino che chiude, seppur parzialmente il deflusso dell’acqua. Comunque sia, anche se si sono chiusi gli altri skimmer, la pulizia con la spazzola aspirafango va eseguita lentamente, passandola nei punti della piscina che risultano essere più sporchi; facendo sempre attenzione a non far entrare l’aria nell’impianto, che disinnesta l’aspirazione della pompa.

Attenzione a non disinnescare la pompa
Come già accennato, bisogna fare attenzione a non far entrare accidentalmente l’aria nel circuito di riciclo della piscina. Infatti la spazzola aspirafango usando proprio questo circuito, può originare questo tipo di inconvenienti: basta che per pochi istanti sia tirata fuori dall’acqua e la forza aspirante della pompa viene disinnescata. Se ciò accade niente paura: basta far entrare di nuovo acqua a sufficienza nel circuito, magari aprendo di nuovo i skimmer o la presa di fondo, e il problema si risolve.

Ciò che raccoglie la spazzola aspirafango, dove va a finire?
La spazzola aspirafango raccoglie la sporcizia che va a finire nel prefiltro della pompa (le parti più grossolane) e nel filtro della piscina. Infatti dopo avere eseguito la pulizia del fondo va verificato lo stato del prefiltro pompa e del filtro piscina.